News

Pronti ad accogliere all’ospedale di Vasto per il parto le mamme in attesa del Molise. E’ questa la disponibilità offerta dal direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael, alla richiesta dell’Asrem che ha bloccato temporaneamente i parti al punto nascite di Termoli dopo aver avviato un’indagine interna per la morte di un neonato e la conseguente denuncia presentata in procura dalla famiglia. 

La Asl Lanciano Vasto Chieti non è nuova a rapporti di collaborazione con l’Azienda sanitaria unica del Molise: anche nel periodo Covid-19 si sono offerte reciproco sostegno, sia in occasione della sospensione dei ricoveri a Termoli per contagi al Pronto soccorso, che aveva determinato il dirottamento delle urgenze al "San Pio" , sia con la forniture di tute ai colleghi molisani. L'Asrem aveva poi ricambiato con l’invio di un ventilatore polmonare a Chieti. 

"Volentieri diamo una mano anche in questa circostanza - dice Schael - accogliendo la richiesta del direttore Oreste Fiorenzano al quale mi legano rapporti di stima e di reciproca collaborazione. A tal fine è stato disposto il rafforzamento dei servizi dedicati alle donne in gravidanza". 





Le ultime notizie

 

 

 

 

 

 

Torna all'inizio del contenuto