News

Tags:



«Il volume dei tamponi eseguiti, fortunatamente assai bassi, ci porta a rimodulare la nostra organizzazione, perché non possiamo sprecare risorse»: queste le parole del direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Thomas Schael, per spiegare la modifica delle giornate di apertura dei drive-in, dove è drasticamente calato il numero di utenti. Saranno attivi solo al mattino, dalle ore 8.00 alle 13.30, e con una configurazione a scacchiera così rappresentata:

  • Chieti        lunedì, mercoledì, venerdì

  • Ortona      martedì, giovedì

  • Lanciano    lunedì, mercoledì, venerdì

  • Gissi          martedì, giovedì


Sarà quindi sempre garantita la possibilità di eseguire un tampone, che, però, è necessario ricordarlo, il servizio pubblico offre gratuitamente solo per l’accertamento di un probabile contagio e non per finalità di tipo diverso. 

«Non possiamo porre a carico della Asl un test che serve per ottenere il green pass richiesto per viaggiare o partecipare a eventi - aggiunge Schael -. Abbiamo il dovere di garantire sicuramente la salute pubblica e a tal fine l’offerta aziendale per la vaccinazione è talmente ampia che per accedere e immunizzarsi basta solo volerlo, ma non possiamo andare oltre perché abbiamo anche il dovere di utilizzare correttamente le risorse assegnate. I nove milioni di euro già spesi nel 2021 per i tamponi sono una cifra importante, ma lo è stata altrettanto la finalità di individuare e isolare tempestivamente i casi di positività. Abbiamo ora il dovere di continuare ad assicurare i test ottimizzando la nostra organizzazione, così come doveroso è il ringraziamento all’Arma dei Carabinieri, ai colonnelli Salvatore Falvo e Alceo Greco per la preziosa attività svolta a Vasto».



Le ultime notizie

 

 

 

 

 

 

Torna all'inizio del contenuto