News

Tags:

 

Aggiornamento ore 23.00 di sabato 22 febbraio 2020
CORONAVIRUS: NEGATIVO IL TEST SULLA RAGAZZA RICOVERATA A VASTO

(REGFLASH) 22 feb. - E' risultato negativo il test sul campione biologico prelevato alla giovane ricoverata all'ospedale di Vasto, dove era arrivata dopo un accesso al pronto soccorso dell'ospedale di Lanciano.

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione.

Nessun contagio da Covid 19, dunque, ma una semplice influenza stagionale per la ragazza, che resta ricoverata in osservazione fin quando le sue condizioni generali non consentiranno le dimissioni. (REGFLASH) US 200222

 

================​


Aggiornamento ore 16.30 di sabato 22 febbraio 2020
CORONAVIRUS: 17ENNE IN ISOLAMENTO ALL’OSPEDALE DI VASTO

(REGIONE FLASH) 22 feb. - Una ragazza di 17 anni, che ha riferito di essere di ritorno da Padova (dove ha trascorso un soggiorno dal 3 al 16 febbraio), si è presentata spontaneamente (accompagnata da un familiare con mezzi propri e non in ambulanza) nel primo pomeriggio di oggi al pronto soccorso dell’ospedale di Lanciano, accusando tosse e febbre. A scopo precauzionale, i sanitari ne hanno disposto il trasferimento all’ospedale di Vasto, dove sarà trattenuta in isolamento nel reparto di malattie infettive in attesa dei risultati del tampone per il Covid 19 (i campioni sono stati inviati al laboratorio di riferimento di Pescara), che dovrebbero arrivare nel corso della nottata. Le sue condizioni generali non destano preoccupazione e non presenta particolari problemi respiratori. (REGFLASH) US 200222

 

 


================​


Aggiornamento ore 14.25 di sabato 22 febbraio 2020

Thomas Schael, direttore generale Asl : "Questo è un momento difficile ed è comprensibile e naturale che generi preoccupazione. È importante che ognuno di noi mantenga la calma. I professionisti della Asl Lanciano Vasto Chieti sono vigili e, insieme alla cabina di regia della Regione Abruzzo, stiamo agendo con la massima attenzione"

================

Aggiornamento ore 12 di sabato 22 febbraio 2020

(REGFLASH) Pescara, 22 feb. - Nel rispetto di quanto previsto dalle linee guida nazionali e internazionali, il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute della Regione Abruzzo comunicherà con la massima trasparenza e tempestività ogni caso sospetto o conclamato di Covid 19 preso in carico dalle strutture ospedaliere delle Asl.

Si precisa che i bollettini saranno inviati solo nel caso dovessero registrarsi nuovi casi e verranno trasmessi esclusivamente dalla Regione.

Per quanto riguarda, invece, il numero degli isolamenti fiduciari domiciliari, il Servizio provvederà a comunicare il dato complessivo due volte la settimana.

Al momento in Abruzzo non si registra alcun caso di contagio da Covid 19. Ieri sera sono stati eseguiti precauzionalmente i tamponi (con doppia metodica) su una paziente minore ricoverata a Chieti e su un paziente ricoverato a Pescara. Sono risultati entrambi negativi al virus.


================

Coronavirus: riunione operativa in Regione per gestione eventuale emergenza
Nessuna circolazione locale del virus. I numeri per l'emergenza

(REGFLASH) Pescara, 21 feb. – Pur non essendoci al momento alcuna evidenza di circolazione locale del virus, la Regione Abruzzo è pronta a gestire un’eventuale emergenza sanitaria legata alla diffusione del Coronavirus Covid 19.

Il punto della situazione è stato fatto oggi pomeriggio nel corso di una riunione al Dipartimento regionale della Sanità, convocata dal presidente Marco Marsilio e dall’assessore alla Salute Nicoletta Verì, a cui hanno partecipato il dirigente del Servizio Prevenzione e Tutela della Salute Stefania Melena, il dirigente della Protezione civile regionale Silvio Liberatore, il direttore del Dipartimento Governo del Territorio Pierpaolo Pescara, i delegati delle aziende sanitarie regionali e delle prefetture.

Alla luce di quanto sta accadendo in queste ore in Lombardia e in altre aree del nord Italia, durante l’incontro si è provveduto a una prima ricognizione di strutture presenti sul territorio da destinare – in caso di necessità – a ospitare soggetti da tenere in quarantena (non quindi con contagio conclamato) che non possano essere posti in isolamento domiciliare fiduciario (come turisti, sportivi o lavoratori in trasferta).

La quarantena di 14 giorni con sorveglianza attiva, così come stabilito dall’ordinanza del Ministro Roberto Speranza, è obbligatoria per coloro che abbiano avuto contatti stretti con casi confermati di Covid 19. Coloro che negli ultimi 14 giorni abbiano fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato in aree della Cina interessate dall’epidemia, dovranno comunicarlo al Dipartimento di prevenzione della propria Asl di residenza, che ne disporrà l’isolamento domiciliare fiduciario.

Resta confermato il sistema di presa in carico e trattamento di eventuali casi sospetti o conclamati, per i quali sono a disposizione 81 posti letti nei reparti di malattie infettive delle 4 Asl regionali. I pazienti saranno gestiti secondo quanto previsto dai protocolli ministeriali, sulla base delle procedure già adottate dallo scorso 23 gennaio.

È stato rinnovato l’invito a non recarsi nei pronti soccorso degli ospedali, ma di rivolgersi al proprio medico di famiglia che farà una prima valutazione del caso e solo eventualmente avvierà le procedure per il ricovero ospedaliero. Per evitare, infatti, il propagarsi del contagio è fondamentale che il paziente non si rechi da solo (quindi senza alcuna precauzione) nelle sale di attesa e di triage dei pronti soccorso.

Per ogni informazione è a disposizione degli utenti il numero unico nazionale 1500, ma ogni Asl per far fronte al prevedibile aumento di richieste di notizie da parte degli utenti, ha messo a disposizione (oltre ai recapiti delle guardie mediche) anche i seguenti numeri: Asl Avezzano Sulmona L’Aquila 118; Asl Lanciano Vasto Chieti 800860146; Asl Pescara 3336162872 e 118; Asl Teramo 800090147.

Saranno infine disposti controlli sanitari su tutti i voli in arrivo e in partenza dall’aeroporto d’Abruzzo, che verranno eseguiti dalla Protezione civile e dal personale sanitario del 118. (REGFLASH) US 200221

Le ultime notizie

 

 

 

 

 

 

Torna all'inizio del contenuto