News

La residenza psichiatrica riabilitativa di Guardiagrele


"Come ti chiami?“ “Thomas". "Allora ciao Thomas". A fare gli onori di casa al direttore generale Asl in visita alla Residenza riabilitativa psichiatrica di Guardiagrele ci ha pensato F., uno degli ospiti che nella struttura, ubicata all’interno del Presidio territoriale di assistenza (Pta), si sente a casa propria e si presta a fare accoglienza.

Quella nella degenza dei malati psichici è stata l’ultima tappa che ha concluso la fitta mattinata di Schael, ancora impegnato a visitare i presidi ubicati nel territorio della provincia di Chieti. Il manager ha incontrato il personale di tutti i servizi del Pta e si è detto particolarmente colpito dalla cura e dalle attività rivolte ai disabili accolti nella struttura.

La mattinata è iniziata a Vasto, con il primo appuntamento negli uffici di via Marco Polo, a cui è seguita la visita al Pta di Casoli, dove al direttore sono stati illustrati i servizi presenti e le possibili azioni da intraprendere per migliorare l’assistenza in favore dei cittadini che risiedono nell’entroterra, con particolare riferimento all’impegno sul fronte della fragilità. Prima di proseguire, Schael ha voluto conoscere anche la realtà della Rsa di Casoli che accoglie gli ex pazienti di Villa Pini.

Il personale del Presidio territoriale di assistenza di Casoli

in via Marco Polo a Vasto

Guardiagrele

Guardiagrele

Guardiagrele

Casoli

Casoli

Casoli

Casoli

 

 

 

 

 

 

Le ultime notizie

 

 

Torna all'inizio del contenuto